"Chi lavora con le mani è un operaio, chi lo fa pure con il cervello è un artigiano, chi vi aggiunge il cuore è un artista." (Louis Nizer)



sabato 13 agosto 2011

Il diario della scuola


Questo è il diario della scuola. Esatto, avete capito bene, non DI scuola, ma DELLA scuola, significa che tutto il comprensorio, 500 alunni dai 6 ai 14 anni quest'anno useranno questo diario. Rispetto a quello dell'anno scorso vi posso garantire che è molto carino! Però resta un problema: sono tutti uguali ed è facilissimo scambiarseli per sbaglio con compagni di banco e vicini. E poi è inconcepibile non pensare neppure un attimo a personalizzarlo un po'. E' consentito per fortuna! E allora vi faccio vedere come li abbiamo trasformati!
 

Cristina ha scelto di lasciare la copertina originale, senza coprirla, però abbiamo aggiunto farfalle, fiori, il suo nome e un bel segnapagina a fiorellini! L'abbiamo poi rifasciato con la carta trasparente perchè gli adesivi e le decalcomanie con il tempo che passano a strofinarsi nella cartella con gli altri quaderni si rovinerebbero in fretta. 


Lidia invece voleva eliminare drasticamente la vista della copertina, così si è scelta n po' di stoffe che avevamo già in casa, un po' più scure, secondo i suoi gusti, e le abbiamo assemblate a patchwork!



Ecco il risultato finale della foderina (del tipo sfilabile, non incollata), con l'aggiunta di un adesivo e un fiocco, e ovviamente il segnapagina, però blu notte! L'unico difetto che ha è che il jeans lascia cuciture spesse e quindi rimane un po' rialzata dalla copertina originale, e qualche cucitura avrei potuto studiarla un po' più nascosta. Comunque siamo contente del risultato, per essere la prima volta, e pure improvvisata in mezza giornata. Speriamo che durante l'anno non si rovini troppo... anche questo diario deve subire delle guerre all'interno dello zaino -_-

A presto con altre creazioni!






3 commenti:

Scarabocchio ha detto...

CIAOOOOOOOOOOO!
Passo a riscuotere gli arretrati! ^^

Ma sai che anche a noi, quest'anno, è toccata la jattura del diario collettivo!?!?
Ma che idea orrida, permettimi!
Chi è stato l'inventore di questa particolare idea: la "Stellina"???
Non mi meraviglierei se così fosse: le idee geniali sulla scuola vengono tutte a lei!

I diari da noi sono stati distribuiti alla consegna delle pagelle: quelli delle medie erano furibondi, disgustati, indiavolati!
Quelli delle elementari, mi è parso che non ci hanno badato molto, ma forse perchè per loro il diario non è nient'altro che un impiccio guastafeste!

In ogni modo, la tua è stata proprio un'ottima idea che mi toccherà senz'altro prendere da esempio, sperando che con la "modifica" l'oggetto in questione possa riscuotere almeno un minimo di utile consenso: del resto l'utilizzo è obbligatorio, ma almeno ce lo rendiamo più gradevole!

BACI!

Saby ha detto...

Si, quelli più incavolati sono i ragazzi delle medie, ma solo perchè il diario della scuola è molto triste (mia figlia dice che fa proprio schifo), magari loro vorrebbero pukka, dimensione danza, o smemoranda e vabeh.... mentre nelle elementari sono le mamme quelle che si sono arrabbiate di più, forse più infastidite dall'obbligo che dal diario stesso. A me, devo dire la verità, l'idea piace un po' come quella dei grembiuli o delle divise scolastiche, sono un po' all'antica in queste cose, e tutto sommato mi piace pensare che nessuno abbia cose più belle o costose solo perchè può permetterselo, inoltre io mi risparmio la devastante esperienza della scelta diario di ben due figlie, saltando a piè pari discussioni infinite sui soldi che ho voglia di spendere per cose che dovrebbero essere meno fashion e più pratiche, e comunque, nonostante tutto questo diario ce lo siamo anche pagato, insieme al contributo annuale per sostenere una parte delle spese che di solito la scuola non riesce a coprire in toto, per un totale di 34 euro per il prio figlio e 17 per ogni successivo che frequenti lo stesso comprensorio. Però, come hai notato, siamo noi che ci distingueremo con un diario più bello di tutti gli altri perrchè siamo er mejo della scuola iihihih ;)

Saby ha detto...

e comunque ben tornataaaa :DD