"Chi lavora con le mani è un operaio, chi lo fa pure con il cervello è un artigiano, chi vi aggiunge il cuore è un artista." (Louis Nizer)



sabato 20 ottobre 2007

Dolce!!


Oggi ho preso la voglia al balzo e ho preparato un dolce che avevo visto in un libro, facile facile, semplice, ingredienti sempre pronti, a parte l'uva nera che comunque l'avevo comprata.


Allora questa ricetta l'ho copiata da "il libro completo del pane" (de agostini).

E' un dolce non tanto pesante, tranne nel caso in cui, come è tendenzialmente possibile, se ne mangi il tegame intero :P

E' una via di mezzo tra un pan dolce e una torta, ma non saprei definire bene cosa sia. Chiamamola con il suo nome, cioè schiacciata!

SCHIACCIATA CON L'UVA
Ingredienti: 300 g di farina 00, 1 uovo, 9 etti di uva nera (io ne ho usata la metà non sapevo più dove metterla, quindi vi consiglio di usarne massimo mezzo chilo é_é ), olio di oliva extravergine, 1 bustina di lievito per dolci in polvere, 100 g di zucchero, 2 dl di latte.

PREPARAZIONE: Lavate gli acini d'uva, tagliateli a metà e privateli dei semi.Mettete l'uovo in una terrina e sbattetelo con 80 g di zucchero, aggiungete 6 cucchiai di olio, un pizzico di sale, la farina e il lievito sciolto nel latte tiepido. Mescolate bene gli ingredienti e unite all'impasto una parte dell'uva preparata.Ungete con poco olio una teglia e versatevi l'impasto, quindi incorporatevi l'uva rimasta disponendola in superficie. (Sul libro dicono di schiacciarla con le mani ma io non ne trovo l'utilità). Irrorate la pasta con 2 cucchiai d'olio e spolverizzatene la superficie con lo zucchero rimasto.Fate cuocere nel forno già caldo a 180° per un'ora circa, sformate e servite. Io ho lasciato intiepidire ed è una bontà!
La crosticina fatta di zucchero è troppo... *_*

Nessun commento: