"Chi lavora con le mani è un operaio, chi lo fa pure con il cervello è un artigiano, chi vi aggiunge il cuore è un artista." (Louis Nizer)



domenica 10 maggio 2009

Auguri a tutte le mamme...


Tanto tempo fa avevo provato questa torta e ne ero rimasta soddisfatta, ha la consistenza e il profumo che mi ricordano la colomba pasquale, molto più di quella che ho fatto a pasqua!! ma visto che maggio è il mese delle rose e alle mamme si regala la classica rosa, quale momento più adatto per prvare a rifare questa torta? L'ho cucinata stanotte, così stamattina era già raffreddata e pronta per la colazione. E' una bomba al burro, anche e non ha creme, cioccolato o panna che la appesantirebbero ancora di più.

E' la ricetta suggerita da Paneangeli, e ve la riporto tale e quale perchè io l'ho trovata perfetta!
TORTA DELLE ROSE
INGREDIENTI: Per l'impasto: 500 g di farina bianca, 1 bustina di lievito di birra secco (mastrofornaio), 100 g di zucchero, 1 bustina di vanillina, 1 cucchiaino raso di sale, scorza grattuggiata di mezzo limone, 2 uova, 80 g di burro, 125 ml di latte tiepido (37-40°)
Per la farcitura: 100 g di burro, 100 g di zucchero.
PREPARAZIONE: Setacciare la farina in una terrina larga e mescolarvi il lievito. Al centro del mucchio praticare una buca e versarvi lo zucchero, vanillina, sale, scorza di limone, uova, burro liquefatto tiepido, ed amalgamate il tutto con l'aiuto di una forchetta, aggiungendo poco a poco il latte tiepido. lavorare l'imposta almeno per 10 minuti riavvolgendolo e sbattendolo sul piano di lavoro. Rimettere l'impasto in una terrina, coprirlo con un canovaccio umido e porlo a lievitare in un luogo tiepido fino a che non avrà raddoppiato il suo volume (circa un'ora e mezza). Per la farcitura lavorare il burro con lo zucchero fino ad ottenere una crema omogenea. Stendere uniformemente l'impasto ben lievitato con l'aiuto di un mattarello in modo da ottenere una sfoglia di 35X50 cm circa, spalmarvi la crema al burro ed arrotolarla dal lato più lungo. Tagliare il rotolo in 12 pezzi uguali e sistemarli in uno stampo a cerchio apribile da 26 cm, foderato con carta forno, appoggiando la parte tagliata sul fondo. Porre a lievitare una seconda volta almeno 20 minuti. Cuocere nella parte media del forno preriscaldato a 200° per 20/30 minuti. la superficie deve risultare dorata.
Buon appetito!!!


2 commenti:

Tibisay ha detto...

Proverò... anche a me le torte con troppe creme e pasticciate non piacciono... quindi questa fa per me!!!

Saby ha detto...

il problema è che a me invece piacciono soprattutto quelle, anzi questa torta è l'unica eccezione tra quelle asciutte che gradisco, diciamo però che se le evitassi le creme e la panna non è che sarebbe un male!!
O, vale, mi mancano poche spilline e poi ti avviserò! :D